TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

12 consigli di Gutenberg per WordPress

6

È passato quasi un anno che WordPress ha cambiato l’editor classico e ha introdotto il controverso editor Gutenberg. Ci sono oltre 5 milioni di utenti che continuano a utilizzare il plug-in Editor classico per continuare a creare contenuti alla vecchia maniera. Inoltre, ci sono anche molti plugin per disabilitare l’editor Gutenberg sull’installazione di WordPress. Tuttavia, questo non può andare troppo lontano poiché molti sviluppatori di plugin e temi iniziano a creare blocchi per Gutenberg per integrare le funzioni. Yoast è uno dei buoni esempi che supporta Gutenberg fin dall’inizio. Inoltre, non ha senso disporre di plug-in per disabilitare la funzione principale di WordPress. In questo articolo, spieghiamo utili suggerimenti di Gutenberg in modo da poter passare a questo editor in modo permanente.

Suggerimenti Gutenberg per WordPress

Se hai intenzione di rimanere con WordPress per un periodo più lungo, allora il futuro è Gutenberg e dovresti iniziare a usarlo in modo efficace dimenticando le probabilità.

  • Usa le scorciatoie da tastiera
  • Personalizza Gestione blocchi
  • Opzioni di scrittura senza distrazioni
  • Crea blocchi di invito all’azione
  • Blocchi riutilizzabili
  • Contenuti duplicati
  • Disattiva i controlli pre-pubblicazione
  • Modifica elementi come HTML
  • Usa i blocchi Widget
  • Controlla le nuove funzionalità
  • smettere di usare i plugin per la creazione di pagine
  • Storie AMP

1 scorciatoie da tastiera Gutenberg

Le vecchie scorciatoie da tastiera con l’editor classico non funzioneranno più con l’editor Gutenberg. Puoi ottenere rapidamente tutte le scorciatoie da tastiera Gutenberg disponibili premendo i tasti "Control + Alt + H". In alternativa, vai su "Mostra più strumenti e opzioni (pulsante con tre punti)> Scorciatoie da tastiera".

Puoi ottenere un pratico pop-up che mostrerà tutte le scorciatoie.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Visualizza le scorciatoie da tastiera di Gutenberg

2 Usa Gestione blocchi

Gutenberg ha molti blocchi predefiniti classificati in diversi gruppi. Tuttavia, può essere fastidioso avere così tanti blocchi quando non è necessario usarne molti. Il miglior esempio sono gli " incorporamenti " con più di 30 blocchi.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Blocchi incorporati Gutenberg

Siamo abbastanza sicuri che non sia necessario mantenere tutte queste opzioni di incorporamento visualizzate ogni volta che si tenta di cercare un blocco. Fai clic sul pulsante "Mostra più strumenti e opzioni" (tre punti) nell’angolo in alto a destra e scegli "Gestione blocchi" nella sezione "Strumenti".

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Block Manager a Gutenberg

Si aprirà un pop-up che mostra tutti i blocchi disponibili sul tuo sito. Controlla e disabilita i blocchi che non vuoi utilizzare sul tuo sito.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Disabilita i blocchi di Gutenberg in Gestione blocchi

3 Scrittura senza distrazioni

Gutenberg offre diversi modi per utilizzare la scrittura senza distrazioni e concentrarsi sul proprio lavoro.

  • Per impostazione predefinita, mostra le opzioni di formattazione pertinenti solo quando fai clic sull’elemento.
  • Fai clic su "Mostra più strumenti e opzioni" le opzioni appaiono come tre punti verticali nell’angolo in alto a destra e seleziona "Modalità a schermo intero" per vedere l’editor in modalità a schermo intero.
  • L’opzione "Modalità Spotlight" ti aiuterà a mettere a fuoco solo l’elemento su cui stai attualmente lavorando. Questo è utile quando devi concentrarti sulla creazione di un elenco o sulla digitazione di lunghi paragrafi.
  • Fare clic sull’icona delle impostazioni dell’ingranaggio in alto a destra per mostrare o nascondere il documento o il pannello di blocco sul lato destro.

4 Usa Call to Action

Gutenberg ha funzioni molto utili che non erano disponibili con il vecchio editor classico. Puoi facilmente aggiungere colori allo sfondo e al testo del paragrafo per creare attraenti caselle di invito all’azione. Non è necessario modificare alcun CSS o utilizzare plug-in di terze parti per questo scopo.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Aggiungi Call to Action nell’editor Gutenberg

Allo stesso modo, puoi aggiungere pulsanti e personalizzare con sfondi diversi all’interno dell’editor.

5 blocchi riutilizzabili

Una delle bellezze nell’uso di Gutenberg sono i blocchi riutilizzabili. Puoi personalizzare un paragrafo, un pulsante o un elenco e fare clic sul pulsante delle opzioni dei tre punti per quell’elemento. Scegli "Aggiungi a blocchi riutilizzabili" e fornisci il nome per quel blocco.

Aggiungi blocco riutilizzabile in Gutenberg

Successivamente in qualsiasi momento puoi inserire il blocco riutilizzabile su qualsiasi post sul tuo sito. Puoi modificare localmente quel post o usarlo come elemento globale.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Inserisci blocchi riutilizzabili

Utilizziamo i blocchi riutilizzabili per l’inserimento di link di affiliazione in tutto il sito. Con pochi click possiamo aggiornare o modificare il blocco riutilizzabile con contenuti diversi che compare sui vari post.

6 blocchi di duplicazione

Simile ai blocchi riutilizzabili, puoi facilmente duplicare un blocco sullo stesso post e riutilizzarlo. Diciamo che se hai personalizzato un blocco di pulsanti, puoi duplicare lo stesso pulsante e aggiornare il testo/link. Fai clic sul pulsante "Altre opzioni" per quell’elemento e scegli l’opzione "Duplica" per creare una copia.

7 Disabilitare i controlli di pre-pubblicazione

WordPress ti chiederà di confermare e suggerire ogni volta prima di pubblicare un post. Tuttavia, puoi disabilitare questo controllo pre-pubblicazione se ritieni che sia fastidioso. Vai a "Mostra più strumenti e opzioni> Opzioni" e deseleziona "Abilita controlli pre-pubblicazione". In alternativa, puoi anche disabilitare il controllo quando pubblichi un post.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Disattiva controllo pre-pubblicazione

8 Modifica elementi come HTML

In precedenza con l’editor classico, è necessario attivare la modalità visiva e di testo per modificare l’HTML di origine nell’editor. Questo è un tipo di processo simile in Gutenberg che puoi passare dal codice agli editor visivi usando la scorciatoia da tastiera o dal pannello delle opzioni. Inoltre, puoi anche modificare facilmente il codice HTML di qualsiasi elemento separatamente. Fare clic sull’icona "Altre opzioni" sull’elemento e scegliere "Modifica come HTML" per visualizzare il codice. Puoi passare alla modalità normale selezionando l’opzione "Altre opzioni> Modifica visivamente". Ciò è utile quando si desidera aggiungere nofollow ai collegamenti ipertestuali all’interno dell’editor.

9 Usa i blocchi widget

La categoria " Widget " contiene molti blocchi utili che prima non erano possibili. Puoi inserire gli ultimi commenti, ultimi post, archivi, calendario, categorie, RSS, ricerca, tag cloud e shortcode all’interno del contenuto del post.

12 consigli di Gutenberg per WordPress

Blocchi widget Gutenberg

Inoltre, puoi anche inserire HTML personalizzato all’interno del contenuto del post utilizzando il blocco "HTML personalizzato" disponibile nei blocchi "Formattazione".

10 Usa nuove funzionalità

Ci sono molte nuove funzionalità disponibili in Gutenberg. Puoi provare per alcune settimane a passare dall’editor classico e pensiamo che potresti non tornare più indietro in qualsiasi momento.

  • Il blocco di paragrafo ha un’opzione "Capolettera" per creare la prima lettera con lo stile del capolettera.
  • Puoi aggiungere una classe CSS aggiuntiva a qualsiasi singolo elemento e aggiungere le definizioni di stile CSS nella sezione "Aspetto> Personalizza> CSS aggiuntivo".
  • Cambia gli elementi da un paragrafo all’altro e converti molti altri.
  • Crea tabelle semplici, a strisce e a larghezza fissa utilizzando il blocco "Tabelle".
  • Usa i blocchi "Colonne" e "Copertina" per creare contenuti che non erano possibili con l’editor classico.

11 Smetti di usare i plugin Page Builder

A differenza di molte persone che imprecano, Gutenberg ha sicuramente molte cose positive. Molti di coloro che odiano Gutenberg utilizzano i plugin personalizzati per la creazione di pagine come Visual Composer, Elementor o SiteOrigin page builder. Sebbene questi plug-in siano utili, i contenuti creati con questi plug-in di creazione di pagine funzioneranno solo quando il plug-in è attivo sul tuo sito. Nel momento in cui disabiliti il ​​plugin, il contenuto diventerà illeggibile nel frontend. Ed è un compito arduo migrare il contenuto da questi plugin per la creazione di pagine.

Pertanto, consigliamo vivamente di non utilizzare plug-in personalizzati per la creazione di centinaia di post. Puoi usare Gutenberg o utilizzare plugin personalizzati per creare solo poche pagine che possono essere facilmente aggiornate.

12 storie AMP

Se stai utilizzando la versione del plug-in AMP e Gutenberg, le ultime storie AMP possono essere un’opzione molto interessante per te. Ti aiuta a creare contenuti ottimizzati per dispositivi mobili a pagina intera da mostrare ai tuoi lettori.

Conclusione

Se non sei convinto o abituato al vecchio editor classico, Gutenberg offre anche un blocco "Classico" nella sezione "Formattazione". Ti consigliamo di smettere di usare il tuo generatore di pagine preferito e concentrarti sull’utilizzo di Gutenberg come editor predefinito. Questo ti aiuterà a familiarizzare con le nuove modifiche che verranno con i futuri aggiornamenti di WordPress.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More