TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

5 modi comprovati per aumentare il valore del tuo tutorial

4

I motori di ricerca e Internet nel suo insieme hanno reso le informazioni facilmente disponibili. Puoi ottenere qualsiasi tipo di informazione dalla cottura di torte, dal cambio delle gomme alla fotografia e molto altro ancora. Tutto può essere fatto tramite una semplice query utilizzando una pagina di ricerca come Google o Bing. Ma non pensare che questo renda i maestri non necessari.

Google, Bing, Yahoo e altri motori di ricerca servono solo come ponte tra le menti necessarie e i maestri e le autorità. È solo che questi motori di ricerca non possono semplicemente dire che un master è migliore dell’altro. In effetti hanno sviluppato un sistema per filtrare quelli migliori e più significativi e posizionarli nella "prima pagina" – o nelle prime pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Essere nella prima o seconda pagina delle pagine dei risultati dei motori di ricerca significa molto. È sinonimo della prima pagina dei giornali dei vecchi tempi, quando erano ancora in circolazione. Ma questa volta, sarebbe in una circolazione più ampia, con miliardi di probabili lettori. E spesso ha un prezzo. Tuttavia, lanciare una campagna di marketing per arrivare in prima pagina può sembrare poco pratico per le piccole imprese con budget limitato. PPC e altri canali di marketing possono costare molto. È qui che le tattiche SEO efficaci tornano utili.

Negli ultimi anni, le imprese locali hanno goduto della spinta che le ricerche locali hanno portato loro. I social network e il content marketing sono la chiave per ottenere più visitatori. E così è il valore di fornire tutorial, how-to, post di domande e risposte e altri contenuti in cui gli utenti non sono solo intrattenuti, ma vengono anche istruiti, tramite audio, video o contenuti scritti.

Per aiutare i content marketer e le aziende a utilizzare i tutorial a loro vantaggio, abbiamo elencato alcuni passaggi che sicuramente aumenteranno il valore del tuo tutorial.

  1. Video per la vittoria
  2. Sii presente in più social network
  3. Nessun video? nessun problema, vai avanti e disegna
  4. Altri lo adorano dal vivo
  5. Fidati del potere delle domande

1 Video per la vittoria

Al giorno d’oggi, la produzione e la condivisione di video di alta qualità sta rapidamente diventando il punto di riferimento per i tutorial. Google ha capito quanto siano importanti i video e li ha portati ad acquistare YouTube. Usa i video per dimostrare che sai cosa stai facendo, rendendoti così un leader di pensiero per quella nicchia.

Probabilmente potresti rivelare uno o due segreti commerciali nel video, ma fintanto che non è il fulcro della tua attività, tanto vale mostrarlo. Ad esempio, un barista può mostrare come creare latte macchiati visivamente e con gusto, ma alla fine gli spettatori sceglieranno comunque di andare al bar per comprare chicchi di caffè. Questo mostrerà loro anche come prepari i loro caffè e questo può aggiungere fiducia al tuo marchio e alle tue pratiche.

5 modi comprovati per aumentare il valore del tuo tutorial

Molte persone inoltre non amano leggere i manuali, e questo può essere considerato un altro motivo per cui i video sono importanti. Se un negozio locale condivide un video su come utilizzare e elettrodomestici in modo facile, sicuro ed efficace, gli spettatori potrebbero andare al negozio per acquistare elettrodomestici la prossima volta perché hai mostrato quanto sei esperto con quell’elettrodomestico.

2 Sii presente in più social network

Ultimamente, Facebook è diventata la prima rete a raggiungere un miliardo di utenti attivi in ​​un giorno. Questo è davvero enorme. Ma Facebook non è l’unico; ci sono YouTube, Vimeo, Vevo, Twitter, Instagram, Pinterest, LinkedIn, Ello, Foursquare, Snapchat, Google Plus, Sina Weibo e QQ tra gli altri.

5 modi comprovati per aumentare il valore del tuo tutorial

Per essere popolare in queste reti significa che devi interagire con il tuo pubblico, utilizzare gli annunci per promuovere la tua attività e produrre regolarmente contenuti di qualità. Ottenere più visualizzazioni e coinvolgimento ti dà più possibilità di essere condiviso e discusso. Questo segnala ai motori di ricerca come Google di trattarti come un leader di pensiero e di mettere i tuoi contenuti in prima pagina.

I lunghi tutorial possono dare più idee e conoscenze, ma richiedono molto tempo non solo per i produttori, ma anche per gli spettatori. Il limite di 3-60 secondi di Instagram è abbastanza buono in realtà. Non annoia lo spettatore e spinge i produttori a essere creativi anche con il video. Se hai intenzione di realizzare un lungo video tutorial, dividilo in un paio di brevi episodi. Ciò consente agli utenti (soprattutto con limiti di dati) di guardare molti dei tuoi video senza costare troppo. Ciò significa anche che puoi pubblicare e condividere questi video su più reti.

3 Nessun video? Nessun problema, vai avanti e disegna

La produzione di video consuma tempo e denaro. Le piccole imprese potrebbero non essere in grado di far fronte ai grandi marchi quando si tratta di video. Ma i video non sono l’unico modo per condividere i tutorial. Il blog è un altro modo. I blog sono stati uno dei punti di riferimento dei marketer. È economico, facile da SEO, veloce e fornisce un buon modo per comunicare con il tuo pubblico. Puoi trovare tonnellate di ghostwriter per produrre contenuti ogni giorno.

Ma cosa separa i blog dagli altri blog? Ottima grafica. I tutorial di solito sono migliori con immagini e immagini e la pubblicazione di blog con una grafica eccezionale ti dà due scatti nella SERP di Google: uno è nella scheda Tutto, l’altro è nella scheda Immagini. È anche facile per gli utenti condividere la grafica dei tuoi contenuti sui loro social network. A volte le persone sono troppo pigre per leggere e si limitano a navigare per trovare immagini. Quindi usa le parole sui post del tuo blog per il SEO e la grafica per gli utenti.

4 Altri lo adorano dal vivo

Poi ci sono quelli che preferiscono interagire e guardare i presentatori dal vivo. Potresti anche trovarlo buono. Farlo dal vivo consente di risparmiare tempo e risorse nella produzione e nell’editing di video, dà una sensazione di connessione più forte e fornisce una strada per riutilizzare e aggiornare i contenuti più vecchi.

Le presentazioni dal vivo e i tutorial possono costare da qualche parte gratuitamente a un paio di centinaia, a seconda del servizio che utilizzeresti. Google Hangouts è uno dei servizi gratuiti, ma si rivolge solo agli utenti di Google. Puoi provare webinar, GoToMeeting e Cisco WebEx per riunioni online e presentazioni in videoconferenza.

Per fare un po’ di "commozione" per il tuo evento dal vivo, usa i tuoi social network. Può anche essere il contrario, usa i tuoi eventi dal vivo per ottenere più impegni per i tuoi account di social network. Ricordati di ricevere feedback, domande e persino indirizzi e-mail dal pubblico dopo la presentazione.

5 Fidati del potere delle domande

Si dice che un bambino che fa molte domande abbia una mente curiosa (anche se a volte può essere fastidioso). Si scopre che è anche lo stesso con i marketer. (Questo potrebbe non aumentare esattamente il SEO del tuo sito web/consapevolezza del marchio, ma è uno dei modi per completare l’elenco sopra.)

5 modi comprovati per aumentare il valore del tuo tutorial

Vai a forum pubblici come Disqus, Reddit, Stack Exchange, Yahoo! Answers e Quora o controlla i motori di ricerca per i termini più cercati, quindi basa i tuoi contenuti da lì. Puoi anche utilizzare i tuoi social network per chiedere agli utenti cosa vogliono vedere la prossima volta o quali post precedenti necessitano di chiarimenti. Usa anche i sondaggi. Offrono un sacco di possibilità per i contenuti futuri.

Il tuo blog e i tuoi post sui social media possono anche essere usati per chiedere ai visitatori cosa vogliono, proprio come finiremo questo post.

Avvolgendo

Questi sono 5 dei modi comprovati per aumentare il valore del tuo tutorial. Cosa ti è piaciuto di più e quale usi più spesso? Ci siamo persi qualcosa? Dicci nella sezione commenti qui sotto.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More