TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

7 errori di marketing sui social media che danneggiano il tuo marchio

3

Il social networking è cresciuto a un livello diverso negli ultimi dieci anni e fa parte della vita di quasi tutti. Oltre alla comunicazione personale, molte aziende, blogger e aziende utilizzano i social media per mostrare i propri marchi. I social media sono il parco giochi preferito da molti dei marketer online più creativi di oggi. C’è una buona ragione per questo: i vantaggi che una campagna ben eseguita può portare a un’azienda sono immensi. Sfortunatamente, è vero anche il rovescio della medaglia. Se sbagli, i risultati possono essere letali per il tuo marchio. Ecco 7 errori di social media marketing da evitare a tutti i costi.

Correlati: Guida al traffico sui social media.

7 Social Media Marketing che gli errori danneggiano il tuo marchio

1 Esternalizzazione senza supervisione

Nei circoli online, il tuo profilo sui social media è sinonimo dell’immagine del tuo marchio, quindi non consegnarlo a un’agenzia esterna senza la dovuta diligenza. Mentre esternalizzare il tuo social media marketing a un esperto ha indubbi vantaggi, devi assicurarti che chiunque assumi abbia una solida esperienza e sia pienamente d’accordo con la reputazione del tuo marchio. Gli errori commessi da una terza parte disinformata o sconsiderata possono essere quasi impossibili da correggere.

2 Essere hackerati e non rendersene conto abbastanza rapidamente

Ancora peggio che dare il controllo completo a un’agenzia pagata inesperta è cedere i tuoi account a un hacker. Nella migliore delle ipotesi, sembrerai un po’ sciocco e incompetente quando inizieranno a comparire post irrilevanti. Nel peggiore dei casi, un hacker malintenzionato potrebbe arrecare gravi danni al tuo marchio e alla tua attività. Nessuno può garantire la sicurezza totale online, ma è fondamentale prendere tutte le precauzioni possibili per mantenere i tuoi account al sicuro e assicurarti di monitorare i tuoi account in modo che i danni possano essere evitati rapidamente nel caso vengano compromessi.

7 errori di marketing sui social media che danneggiano il tuo marchio

3 Partecipare a Flame Wars

I social media possono a volte essere un parco giochi per i troll con molti siti di social network che approvano automaticamente i commenti degli spettatori. Quando gestisci più account social, potresti ricevere centinaia di commenti fastidiosi che attaccano il tuo lavoro. Ricorda, come operatore di un account di marca, non dovresti mai abboccare. Si dice spesso che un cliente problematico rappresenti un’opportunità per mettere in buona luce la propria azienda. Tuttavia, se non esiste un modo ovvio per farlo, ignorare l’irritante è l’opzione migliore. Nessuno vince in una flame war, ma mentre un troll anonimo può passare in secondo piano una volta che gli incendi si sono spenti, il danno al tuo marchio causato da una lite condotta pubblicamente potrebbe essere permanente.

7 errori di marketing sui social media che danneggiano il tuo marchio

Correlati: strategie di email marketing per convertire i visitatori in acquirenti.

4 Falsificare le tue figure

Una rapida ricerca di servizi di social media marketing rivelerà dozzine di abiti che offrono per aumentare gli amici di Facebook, i follower di Twitter, i Mi piace, le condivisioni e un numero qualsiasi di altre misurazioni. L’idea è che proiettare un’apparenza di popolarità migliorerà la fiducia nel tuo marchio, portando a più affari. Questa idea è dubbia, poiché pochi potenziali clienti presteranno attenzione a tali numeri, ma comporta anche un rischio significativo.

7 errori di marketing sui social media che danneggiano il tuo marchio

La maggior parte delle piattaforme di social media misura il coinvolgimento in qualche modo quando attribuisce importanza a un account e al suo contenuto. Quando un account ha un enorme esercito di follower falsi che non interagiscono mai con la sua attività, questo può essere facilmente preso come un segnale che il contenuto vale poco e la sua visibilità può essere rapidamente declassata. Avere un piccolo numero di follower reali e attivi vale molto di più di qualsiasi numero di falsi.

5 account Tumbleweed

Se la tua azienda ha una presenza sui social media, deve rimanere attiva. Poco si riflette più male su un’azienda delle domande o dei commenti dei suoi clienti senza risposta e un account abbandonato può facilmente dare l’impressione che la tua attività non sia più attiva. Altrettanto dannoso, può implicare che i clienti non siano valutati, un’impressione che sarà ovviamente dannosa per il business futuro.

6 account iperattivi

D’altra parte, pubblicare per il gusto di farlo diventerà presto noioso per i tuoi follower. La tua attività veramente importante e preziosa può essere facilmente trascurata se è sommersa in un mare di rumore, quindi mantieni la tua attività preziosa, interessante, pertinente e ragionevole in volume.

Uno dei buoni esempi è che molti blogger condividono automaticamente i post del loro sito Web su più piattaforme come Facebook e Twitter. Poiché Google indicizza anche i contenuti delle piattaforme social e li mostra nei risultati di ricerca, danneggerà il posizionamento del contenuto originale sul sito web. Pertanto, la condivisione di ogni singolo post sui siti social danneggerà chiaramente i tuoi sforzi di ottimizzazione dei motori di ricerca piuttosto che aggiungere valore.

7 Utilizzo di troppe piattaforme

Quando si imposta una strategia sui social media, molti marketer cadono nella trappola di presumere di dover coprire ogni base avendo un account su ogni piattaforma. Questo è un errore per due ragioni. In primo luogo, ogni piattaforma social ha una fascia demografica distinta e devi adattare la tua strategia a ciascuna piuttosto che pubblicare ripetutamente lo stesso contenuto. In secondo luogo, concentrarsi su una piattaforma e ottenere i massimi benefici sarà molto più gratificante e produttivo che espandersi troppo e generare risultati mediocri su tutta la linea.

7 errori di marketing sui social media che danneggiano il tuo marchio

Nota a margine: Google AdSense e promozioni sociali

Molti, se non tutti, gli editori utilizzano Google AdSense per guadagnare con i loro contenuti online. Se sei un publisher AdSense, fai attenzione quando utilizzi le promozioni social. Non eccitarti guardando le promozioni aggressive degli affiliati di marketing sui social media. Il fatto è che Google considera il traffico social una fonte di incoraggiamento a visitare il sito web. Non è questo che qualsiasi inserzionista vuole e ottenere troppo traffico sui social danneggerà i tuoi guadagni AdSense, portando persino al divieto dell’account.

Parole finali

I social media sono attualmente il gioco di marketing più in voga in città, una situazione che non sembra cambiare presto. Tuttavia, la potenza che offre può facilmente ritorcersi contro se non gestita con cura. Esercitare un po’ di cautela ed evitare questi errori importanti ti aiuterà a goderti tutti i vantaggi commerciali senza mettere a rischio il tuo marchio.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More