TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

9 problemi SEO nascosti che possono interessare il tuo sito web

2

Ci sono molte ragioni nascoste per cui il tuo sito web non funziona molto bene di recente. Il mondo online sta cambiando rapidamente e molti imprenditori vivono ancora nel passato. Un metodo efficace qualche anno fa può essere quasi inutile oggi. Se è il caso, allora devi ripensare alle tue strategie SEO.

Un buon piano SEO dovrebbe evolversi nel tempo in base agli ultimi sviluppi, come i cambiamenti negli algoritmi dei motori di ricerca e nei metodi di ranking. La SEO non rimane mai costante, quindi i neofiti e i professionisti devono adattarsi continuamente.

Ecco alcuni problemi nascosti che potrebbero rovinare le tue prestazioni SEO:

  1. Metodi di marketing dei contenuti obsoleti
  2. Usi dei tag del titolo obsoleti
  3. Esistenza di link mal pagati
  4. Troppa attenzione ai comunicati stampa
  5. Affidarsi a strumenti automatizzati
  6. Meno attenzione all’esperienza mobile
  7. Utilizzo di contenuti "sottili"
  8. Affidarsi al blog degli ospiti
  9. Affidarsi alle frasi principali per il traffico pertinente

1 Metodi di marketing dei contenuti obsoleti

Molte persone pensano che la densità delle parole chiave sia una parte essenziale della strategia di content marketing. Tuttavia, era ancora molto rilevante quando Google utilizzava ancora le stringhe di metadati per determinare il ranking. Negli ultimi anni, Google non utilizza solo i metadati, ma utilizza anche molti altri fattori come RankBrain. Questo è un tipo di algoritmo artificiale per determinare il posizionamento accurato nei risultati di ricerca.

Concentrarsi sulla densità delle parole chiave può essere una buona cosa. Perché ti assicura di avere abbastanza determinate parole chiave nei tuoi contenuti senza essere spam. Tuttavia, tieni d’occhio le ultime modifiche all’algoritmo del motore di ricerca per ottimizzare il contenuto. Ad esempio, Google ha aumentato la lunghezza della meta descrizione da 160 a 320 caratteri. Quindi, dovresti aggiornare la meta descrizione di conseguenza per riflettere il riepilogo del contenuto che può essere visualizzato nei risultati di ricerca.

2 usi obsoleti dei tag del titolo

Il riempimento di parole chiave nel titolo potrebbe aiutare i motori di ricerca a definire l’argomento principale dei tuoi contenuti, ma metodi scadenti possono essere controproducenti. Invece di preoccuparti troppo dell’utilizzo delle parole chiave nel titolo, dovresti creare uno snippet che descriva completamente la pagina e gli utenti dovrebbero sentirsi incoraggiati a fare clic su di esso.

3 Esistenza di link pagati male

Le tue campagne SEO passate possono includere l’acquisto di link come sforzi di creazione di link. C’è sicuramente un momento in cui il tag di ancoraggio corretto e la pagina di contenuto pertinente contribuiscono al posizionamento nel ranking dei motori di ricerca. La creazione di link è fondamentale per il tuo successo SEO, ma alcuni dei tuoi vecchi link a pagamento potrebbero effettivamente trovarsi in ambienti errati a tua insaputa.

9 problemi SEO nascosti che possono interessare il tuo sito web

L’ aggiornamento dell’algoritmo Penguin ha provocato un’onda d’urto in tutto il settore SEO e molti siti Web hanno perso i loro ranghi a causa di sforzi di creazione di link impropri. Se ritieni che sia difficile per il tuo sito Web raggiungere posizioni più elevate, è possibile che tu abbia un collegamento errato che punta al tuo sito Web. Un buon backlink dovrebbe apparire naturale e non ha alcuna indicazione diretta che si tratti di un collegamento a pagamento. Usa lo strumento dei link di Google Disavow per sbarazzarti di quei link innaturali che puntano al tuo sito.

4 Troppa attenzione ai comunicati stampa

Molti proprietari di siti Web e operatori di marketing online si concentrano troppo su comunicati stampa inutili. Le PR sono tra gli strumenti SEO più abusati e per anni abbiamo ricevuto milioni di comunicati stampa senza senso che nessuno avrebbe letto. Lo scopo effettivo di questi PR non è che le persone leggano, ma di inserire alcuni collegamenti con testo di ancoraggio corrispondente e pagina di contenuto pertinente. Google ha già facilmente catturato questo metodo SEO. Il tuo sito Web potrebbe non essere penalizzato dall’utilizzo di collegamenti PR, ma questi collegamenti possono essere significativamente svalutati da anni.

Se vuoi usare il comunicato stampa, non dovresti farlo solo per ottenere un link di ritorno. Significa che le persone devono effettivamente leggere il tuo comunicato stampa, perché si aspettano di ottenere nuove informazioni. Farai comunque un comunicato stampa, anche se ha un valore SEO zero e non aggiungi alcun collegamento ad esso.

5 Affidarsi a strumenti automatizzati

I contenuti spun e generati automaticamente sono una cosa prevalente nel settore SEO. Creare un buon contenuto richiede ricerca e tempo. Se controlli le prime posizioni nel motore di ricerca per un argomento specifico, non troverai contenuti spazzatura. Tutti forniscono informazioni significative che le persone leggeranno effettivamente.

Esistono programmi di generazione del linguaggio naturale basati su informazioni di database in tempo reale e intelligenza artificiale. Tuttavia, le persone noteranno che questi contenuti generati automaticamente sembrano in qualche modo privi di emozioni. In generale, niente è meglio di contenuti ben scritti, ricerca adeguatamente scritti da veri scrittori.

6 Meno attenzione all’esperienza mobile

In realtà, la maggior parte delle ricerche sui motori di ricerca sono state eseguite tramite dispositivi mobili. Questo è un fatto che non puoi più ignorare. Se vuoi avere successo online, i tuoi siti web dovrebbero essere reattivi in ​​termini di layout su tutte le piattaforme, inclusi diversi sistemi operativi e dimensioni dei dispositivi.

9 problemi SEO nascosti che possono interessare il tuo sito web

7 Utilizzo di Contenuti “sottili"

All’epoca, molti professionisti SEO utilizzano contenuti ricchi di parole chiave per ottenere rapidamente buoni risultati. Tuttavia, è già una perdita di tempo e, in alcuni casi, trarrai solo una penalità da Google e da altri importanti fornitori di motori di ricerca. Otterrai una migliore visibilità concentrandoti solo su contenuti più lunghi. I post di blog con più di 1.000 parole spesso si posizionano più in alto di quelli con meno di 500 parole.

Fai periodicamente il controllo dei contenuti sul tuo sito e rimuovi i contenuti di bassa qualità che non aggiungono valore agli utenti e creati solo per i motori di ricerca.

8 Affidarsi al blog degli ospiti

Il guest blogging è un modo migliore per generare link per il tuo sito web. I tuoi contenuti vengono pubblicati solo quando soddisfano gli standard dei proprietari del blog e i tuoi link vengono inseriti in un post del blog altamente pertinente. Tuttavia, anche questo metodo è stato pesantemente abusato e molti marketer online sfruttano ogni opportunità per fare guest blogging.

Abbiamo visto proprietari di blog scambiare intenzionalmente link attraverso il guest blogging reciproco con contenuti di qualità inferiore. Per farla breve, se vuoi impegnarti nel guest blogging, è importante lavorare solo con autorità e siti Web pertinenti. Questi siti Web dovrebbero essere altamente affidabili nella tua nicchia e dovresti dimenticare di ottenere un traffico diretto significativo da blog di bassa qualità.

9 Affidarsi alle frasi principali per il traffico rilevante

Le frasi principali sono spesso utilizzate dal pubblico online per trovare informazioni specifiche sui motori di ricerca. Si ritiene che le frasi migliori si traducano in traffico significativo e rilevante per il tuo sito web. È vero che un rango più alto basato sulle frasi migliori significa che la tua pagina web sarà visitata da più persone. Tuttavia, non c’è alcuna garanzia che otterrai più conversioni o click-through. Dovresti sapere che, sebbene le frasi principali generino traffico, solo le parole chiave a coda lunga possono generare conversioni.

La tua strategia per le parole chiave deve essere altamente contestuale e le tue pagine web devono descrivere adeguatamente i tuoi prodotti e servizi in dettaglio.

Pensieri finali

In parole povere concentrati sulla creazione di contenuti per utenti reali senza preoccuparti troppo dei motori di ricerca. L’ottimizzazione del buon contenuto con titoli appropriati, meta descrizione e intestazioni aiuterà a posizionarsi in alto su Google.

Fonte di registrazione: webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More