TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

27

Una delle principali preoccupazioni per il proprietario di un sito Web o di un blog è attirare il maggior numero possibile di visitatori. Puoi facilmente superare questo problema padroneggiando le basi della SEO per aumentare la visibilità del sito web. Per la maggior parte dei blogger, la sfida più grande è sempre stata quella di invogliare questi visitatori a rimanere più a lungo sul tuo sito. Sebbene la pubblicazione di contenuti di qualità e pertinenti possa aiutare a risolvere questo problema, non è sufficiente. L’aggiunta di post correlati in WordPress può ottimizzare il tuo sito Web per mantenere i visitatori sul tuo sito e migliorare il coinvolgimento.

Correlati: come aggiungere post correlati nel sito Weebly?

Perché hai bisogno di post correlati?

La funzione dei post correlati può avvantaggiarti in diversi modi, tra cui:

  • Ridurre la frequenza di rimbalzo indirizzando i visitatori ad altre pagine del sito.
  • Aumenta le visualizzazioni di pagina, favorendo così il coinvolgimento.
  • Migliora il tuo posizionamento SEO.
  • Aumenta le tue entrate pubblicitarie.

In questo post, esamineremo come puoi visualizzare post con contenuti simili nel tuo sito WordPress.

Installa il plug-in per i post correlati

  • Vai a "Plugin > Aggiungi nuovo" e cerca "Post correlati contestuali". Installa e attiva il plugin.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Plugin CRP

Scopri come installare plugin sul sito WordPress.

Articoli correlati Impostazioni generali

  • Vai al menu "Impostazioni" sulla dashboard di amministrazione di WP e seleziona "Post correlati" per aprire le configurazioni del plug-in.
  • Nella scheda "Generale" e specifica dove il plugin aggiungerà automaticamente i post correlati. Seleziona le opzioni "Post" e "Pagine".

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Post relativi ad auto

Posizione e impostazioni del dispositivo

Puoi determinare la posizione in cui visualizzare i post correlati sulla tua pagina o post, nonché disabilitare/abilitare la visualizzazione sui dispositivi mobili.

  • Per farlo, scorri verso il basso la scheda “Generale" e scegli una cifra tra 10 e 999 per selezionare una posizione relativa per i relativi post.
  • Scegli "999" per "Visualizza priorità posizione" per visualizzare post simili appena sopra i commenti e dopo il contenuto del post.
  • Puoi anche decidere di visualizzare post simili prima o dopo un paragrafo specifico all’interno del post digitando il numero del paragrafo. Ad esempio ‘0’ da mostrare poi prima del contenuto, ‘1’ dopo il paragrafo uno e così via. ‘-1’ li visualizzerà dopo l’ultimo paragrafo del post.
  • Seleziona o deseleziona "Visualizza su dispositivi mobili" a seconda delle tue preferenze.
    È possibile modificare altre impostazioni e, una volta terminato, scorrere fino alla parte inferiore dello schermo e fare clic su "Salva modifiche".

Offerta SEO: ottimizza il tuo sito con la speciale prova gratuita di 14 giorni di Semrush Pro.

Impostazioni di output, stile e miniature

  • Nella scheda "Stile" puoi impostare lo stile per l’output dei post correlati. "Miniature arrotondate" consente di visualizzare un’immagine e il titolo del post. Seleziona l’opzione e salva le modifiche.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Impostazioni di stile

  • Passa alla scheda " Miniatura ". Qui puoi specificare la posizione e la dimensione della miniatura.
  • Inoltre, puoi scegliere un’immagine predefinita da visualizzare se il post non ha una miniatura. Per aggiungere una miniatura predefinita, copia e incolla l’URL nell’immagine.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Impostazioni miniature

  • Vai alla scheda "Output" per controllare come verrà visualizzato il post correlato sul tuo post o pagina.
  • Puoi cambiare il titolo, dire qualcosa come "Articoli simili". Per fare ciò, modifica il testo tra i tag di intestazione HTML.
  • Puoi anche controllare la lunghezza dell’estratto, escludere un post, una pagina o una categoria.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Impostazioni di uscita

  • Non dimenticare di salvare le impostazioni in fondo alla pagina.

Utilizzo del plug-in post correlato per promuovere i tuoi contenuti precedenti

  • Modifica il numero di post correlati che desideri mostrare, nella scheda "Elenco di ottimizzazione".
  • Puoi configurare il plugin in modo che si riferisca solo a un post più vecchio che devi portare alla ribalta. Per fare ciò, specifica quanti anni dovrebbe avere il post correlato digitando il numero di giorni sotto l’intestazione "I post correlati non dovrebbero mai essere più recenti di".
  • Scorri la scheda e modifica le varie opzioni in base alle tue esigenze e salva le impostazioni.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Sintonizzazione elenco

Suggerimenti automatici per i post correlati

  • Per ottenere i migliori risultati, è necessario utilizzare categorie e tag in modo efficace per ogni post per consentire al plug-in di selezionare i post correlati. Ecco i risultati per i post correlati automatici.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Articoli correlati Risultati

  • Questo plugin seleziona automaticamente i post correlati in base al titolo e al contenuto del post, ma puoi aggiungere i post correlati manualmente dall’editor dei post.
  • Apri l’editor dei post e scorri verso il basso fino al campo "Post correlati al manuale:", digita gli ID per i post che desideri aggiungere separati da virgole.
  • Quindi fare clic sul pulsante "Aggiorna" per includere le pagine.

Come aggiungere articoli correlati nel sito WordPress?

Articoli correlati al manuale

Attenzione nell’uso dei plugin per i post correlati

Il plug-in per i post correlati funziona immediatamente per i siti Web più piccoli. Tuttavia, quando il tuo sito cresce, il plug-in deve indicizzare tutti i post sul tuo sito. Aggiungendo così molto carico sul database di backend. A causa di questo aspetto, alcune società di hosting non ti permetteranno di utilizzare il plug-in di post correlati sui loro server. Anche i plug-in di post correlati aggiungeranno tabelle MySQL dedicate nel database. Quando elimini il plug-in, assicurati di eliminare le tabelle del database per mantenere pulito il tuo sito.

Pertanto, non consigliamo di utilizzare plug-in di post correlati quando ospiti i tuoi siti su società di hosting condiviso come Bluehost o HostGator. Se hai un sito più grande, prova a utilizzare l’opzione di post correlata predefinita nel tuo tema. In caso contrario, cerca plugin come Jetpack che non aggiungono molto carico al database.

Raccomandazioni sui contenuti di terze parti

Questa è un’opzione molto popolare per i siti più grandi. ci sono molti servizi di terze parti come Google AdSense Matched Content Ads, Taboola e Outbrain per ottenere i consigli sui contenuti sul tuo sito. Devi aggiungere il codice dello script sul tuo sito per mostrare i post correlati. Il vantaggio qui è che l’indicizzazione del contenuto del tuo sito viene eseguita al di fuori del tuo server e quindi il tuo database non verrà influenzato.

Tuttavia, ha un problema nel caricare il contenuto da server di terze parti che causerà il problema del caricamento lento della pagina. Questo è un piccolo compromesso che devi pagare per mantenere pulito il tuo database. Puoi anche avere un potente hosting come WPEngine o SiteGround Cloud VPS a seconda del livello di traffico del tuo sito.

Conclusione

I post correlati possono semplificare la vita dei visitatori del tuo sito, invogliandoli a rimanere più a lungo sul tuo sito web. Inoltre, puoi utilizzare questa funzione per promuovere i tuoi contenuti meno popolari indirizzando più traffico verso altri post che potrebbero essere ignorati. In WordPress, puoi utilizzare una serie di plugin per gestire i post correlati. I passaggi precedenti mostrano come aggiungere post correlati dopo i post utilizzando il plug-in CRP. Controlla anche l’impatto negativo dell’utilizzo di tali plug-in correlati e le alternative come spiegato.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More