TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come aggiungere file Phpinfo sul tuo sito?

28

L’hosting di un sito Web su piattaforme basate su PHP richiede che vengano comprese molte cose di base per risolvere rapidamente i problemi e risolverli. La maggior parte delle attività sulla dashboard e sul sito di amministrazione attiverà uno script PHP per l’output del risultato previsto. Ad esempio, quando si carica un tema demo o si estrae un file aggiuntivo, sul server dovrebbero essere impostati un limite di memoria e un tempo di esecuzione dello script sufficienti per completare l’attività. Altrimenti vedrai diversi tipi di errori come memoria esaurita, pagina non trovata, ecc. In tutti questi scenari di errore la prima cosa di cui hai bisogno è conoscere le attuali configurazioni PHP del server. In questo articolo spiegheremo come visualizzare le configurazioni PHP del server utilizzando il file phpinfo.

Cos’è Phpinfo File?

Generalmente la configurazione può essere visualizzata utilizzando il file php.ini che si trova sul server. Ci può essere un singolo file php.ini per la singola cartella per controllare i parametri solo di quella cartella. Ma la maggior parte delle società di hosting non consentirà agli utenti di visualizzare o modificare il file per proteggere le informazioni del server. In tali scenari è possibile visualizzare le impostazioni PHP correnti della cartella caricando un file phpinfo.php sulla cartella.

Questo ti aiuterà a risolvere facilmente i problemi come aumentare il limite di memoria o il tempo di esecuzione.

Come creare un file phpinfo.php?

È molto facile creare un file phpinfo.php. Basta aprire un Blocco note in Windows o TextEdit in Mac e incollare il seguente codice:

<?php // Show all PHP settings phpinfo(); ?>

Salva il file in un formato di testo normale con il nome "phpinfo.php". Assicurati di salvare il file in formato di codifica UTF-8, specialmente quando utilizzi un Mac.

Caricamento del file phpinfo.php sul server

Il prossimo passo è caricare il file phpinfo.php sul tuo server. Devi avere un account FTP per caricare i file sul tuo server. Ulteriori informazioni su FTP e client FTP FileZilla. Apri il tuo client FTP e carica il file nella cartella richiesta.

Se stai cercando i dettagli di un sottodominio o di una directory, carica il file in quella cartella sul server.

Visualizzazione delle configurazioni PHP

Ora apri l’URL "tuodominio.com/phpinfo.php" su un browser e mostrerai tutte le informazioni relative a PHP della cartella. Di seguito è riportato come apparirà il display su un sito localhost visualizzato con l’URL "localhost/phpinfo.php".

Come aggiungere file Phpinfo sul tuo sito?

File Phpinfo

Ci sarà un enorme set di informazioni sulla pagina, potrebbe essere necessario cercare con il parametro per trovare la riga corretta e il valore per quel parametro. Ad esempio, puoi cercare "memoria" per trovare "memory_limit" disponibile nella sezione "Core". La prima colonna è il parametro, la seconda colonna è il valore locale applicabile per quella cartella e l’ultima colonna è il valore principale per quella cartella impostata nel file php.ini.

Se desideri modificare uno qualsiasi dei parametri, devi accedere al tuo account di hosting e modificare il file php.ini in quella cartella. Alcuni host ti consentono di creare il tuo file php.ini simile al file phpinfo.php e caricarlo sul server. Host come SiteGround ti consentono di impostare i parametri per la singola cartella utilizzando l’opzione "Gestore variabili PHP".

Elimina il file

Infine, dopo aver completato la risoluzione dei problemi, assicurati di eliminare il file phpinfo.php dal server. Altrimenti chiunque può esaminare i dettagli PHP del tuo sito e provare a hackerare utilizzando quei dati.

Fonte di registrazione: www.webnots.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More