TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come bloccare i siti Web in Google Chrome?

7

Internet è un dominio pubblico e ha tutti i tipi di siti web. Gli utenti preferiscono bloccare un sito Web perché può essere causa di distrazione per loro. Sebbene il blocco di un sito Web sia una delle funzionalità più necessarie, la maggior parte dei browser più diffusi non dispone di un’opzione integrata per questo.

Gli utenti di Google Chrome hanno un paio di metodi per bloccare un sito web. Puoi utilizzare il file hosts in Mac e Windows oppure utilizzare una delle estensioni del Chrome Web Store. Le estensioni tendono ad avere funzionalità aggiuntive rispetto al blocco tramite il sistema operativo. I genitori possono anche utilizzare questa funzione come controllo genitori e nascondere i contenuti negativi ai bambini.

1 Blocco di siti Web utilizzando file hosts

Segui le istruzioni seguenti per bloccare determinati siti Web utilizzando il file hosts in Windows 10.

Prima assicurati di aver effettuato l’accesso con l’account amministratore. Digita il blocco note nella casella di ricerca di Windows. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’app Blocco note e scegliere l’opzione "Esegui come amministratore". È necessario confermare il popup "Controllo account utente" per consentire l’accesso.

Quando sei nell’app Blocco note, premi i tasti "Control + O" per aprire un file. Passare alla cartella "C:WindowsSystem32driversetc". Supponiamo che tu abbia installato Windows su C: drive, altrimenti cambia C: drive nell’unità di installazione.

Seleziona l’opzione "Tutti i file" e apri il file hosts.

Diciamo che vuoi bloccare "www.bing.com" su Chrome. Aggiungi la voce sottostante alla fine del file.

127.0.0.1 www.bing.com

Salva le modifiche al file. Puoi utilizzare lo spazio o il tab tra l’IP e l’indirizzo del sito web. 127.0.0.1 è un indirizzo localhost e Chrome bloccherà bing quando proverai ad aprire.

A volte potrebbe essere necessario svuotare il DNS o riavviare il computer affinché le modifiche abbiano effetto.

Su Mac, puoi andare all’app Terminale. Digita il seguente comando e inserisci la password dell’amministratore per aprire il file hosts.

sudo nano /etc/hosts

Aggiungi le voci come spiegato sopra per bloccare i siti web.

2 estensioni di Chrome per bloccare i siti Web

Il blocco dei siti Web tramite il file hosts potrebbe non funzionare in alcuni casi. Quindi, puoi utilizzare le estensioni per semplificare il processo. Inoltre, alcune estensioni forniscono più di una semplice funzione di blocco.

Ecco alcune delle estensioni più popolari per bloccare i siti Web:

2.1. Blocca sito – Blocco siti web per Chrome

Block Site è l’estensione per il blocco dei siti Web più famosa disponibile su Chrome Web Store. Questa estensione è semplice da usare per limitare i siti Web, tuttavia è molto più utile. Puoi mantenere un elenco di blocchi, utilizzare una parola chiave per bloccare i siti Web e bloccare durante un periodo di tempo specifico. L’estensione ha anche una funzione di sincronizzazione. Aiuta a bloccare i siti Web indesiderati da tutti i tuoi dispositivi.

Come bloccare i siti Web in Google Chrome?

Estensione Chrome BlockSite

L’utilizzo di questa estensione è abbastanza semplice. Aggiungi l’estensione a Chrome e fai clic sull’icona dell’estensione. Facendo clic sul pulsante "Blocca questo sito" si limiterà il sito Web attualmente aperto. La "Modalità lavoro" limita il sito Web per un certo periodo di tempo mentre la "Modalità per adulti" limita tutti i tipi di siti Web con contenuti per adulti.

Come bloccare i siti Web in Google Chrome?

Opzione di estensione BlockSite

Per mantenere l’elenco dei siti Web bloccati, fare clic su "modifica elenco siti bloccati". Si aprirà una nuova finestra dove potrai inserire l’indirizzo del sito web e bloccarlo. Puoi ottenere l’aiuto su ciascuna funzionalità dal sito Web dello sviluppatore.

2.2. Blocco semplice

Cerchi uno strumento semplice e veloce per limitare un sito web? Simple Blocker è la risposta ai tuoi problemi. È un’estensione senza funzionalità fantasiose ed è progettata solo per bloccare qualsiasi sito Web indesiderato. Puoi bloccare i sottodomini o completare il sito web utilizzando questa estensione.

Come bloccare i siti Web in Google Chrome?

Opzioni di blocco semplice

Installa l’estensione su Chrome e fai clic sull’estensione "Simple Blocker" nella barra dei menu. Si aprirà una nuova finestra con alcuni dettagli che spiegano come bloccare un sito web. Digita l’indirizzo del sito web e fai clic sul pulsante "Salva Blocklist". L’elenco può essere facilmente gestito e puoi aggiungere o rimuovere siti come preferisci. C’è anche un’opzione timer per aiutare a limitare i siti Web durante un periodo di tempo richiesto.

Conclusione

Sopra sono riportati alcuni dei metodi per bloccare i siti Web in Google Chrome. Il blocco tramite il file hosts è utile su tutti i browser del tuo PC o Mac. Tuttavia, se utilizzi solo Chrome, prova a utilizzare le estensioni del Chrome Web Store. Le estensioni sono più semplici da usare e offrono molte altre opzioni come il timer.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More