TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come risolvere 400 errori HTTP di richiesta errati o non validi?

1

La comunicazione tra il browser client e il server web può avere diversi tipi di problemi. Il server web restituisce i codici di stato HTTP 4xx ogni volta che si verificano errori nell’elaborazione della richiesta ricevuta dal browser. Il server Web invia una risposta HTTP 400 Bad o Invalid Request se non è in grado di elaborare la richiesta dal browser client. Ciò accade generalmente a causa di una sintassi non valida della richiesta.

Come utente finale, ricevere questo errore durante l’accesso a un sito Web importante può essere piuttosto frustrante. Vedrai i codici di risposta HTTP sul browser a causa della complessa relazione tra il server del sito Web, i dispositivi dell’utente e i servizi di terze parti. Pertanto, potrebbe essere difficile determinare la causa effettiva del problema, anche se si dispone di un ambiente controllato. Tuttavia, nella maggior parte delle situazioni è abbastanza facile scavare nella vera causa principale.

Scopri di più su cos’è HTTP, struttura della richiesta e risposta HTTP.

Come risolvere 400 errori HTTP di richiesta errati o non validi?

Ecco le cose che puoi fare per correggere 400 errori di richiesta errati o non validi.

  1. Aggiorna la tua pagina web
  2. Controlla l’URL
  3. Elimina cookie e cache
  4. Svuota DNS
  5. Controlla il limite della dimensione del file durante il caricamento
  6. Apri altri siti web
  7. Riavvia i tuoi dispositivi
  8. Controlla le intestazioni HTTP
  9. Controlla il registro del server
  10. Script di debug su applicazioni personalizzate

A. Per utenti normali

Se sei un normale utente di Internet e ricevi un errore 400 sul browser, segui le soluzioni seguenti.

1 Aggiorna la pagina

Se hai problemi ad accedere a una pagina, potrebbe valere la pena di aggiornarla. Nella maggior parte dei casi, l’errore HTTP 400 Richiesta non valida o non valida è temporaneo. Con la maggior parte dei browser, puoi premere il tasto F5 per aggiornare la pagina. se non risolve immediatamente il problema, aggiornare la pagina due o tre volte a volte potrebbe funzionare.

Come risolvere 400 errori HTTP di richiesta errati o non validi?

Aggiorna pagina in Chrome Chrome

2 Controlla il tuo URL

Se stai digitando l’URL nella barra degli indirizzi, ci sono possibilità di commettere un errore di ortografia. L’errore HTTP 400 richiesta non valida o non valida può verificarsi a causa di un URL digitato in modo errato. È anche possibile che il collegamento contenga un URL digitato in modo errato o che l’URL della tua pagina con il segnalibro sia errato.

Controllare l’indirizzo manualmente e vedere se ci sono errori evidenti. Se non sei sicuro dell’URL corretto della pagina, prova a trovarlo dai risultati di ricerca di Google. Potresti avere alcune parole chiave che potrebbero essere associate alla pagina web. Cerca nella pagina con parole chiave uniche per aumentare le tue possibilità di trovare la pagina.

3 Rimuovi cookie e cache

L’errore HTTP 400 Richiesta non valida o non valida potrebbe verificarsi se i cookie sono obsoleti o danneggiati. Alcune estensioni del browser possono modificare i cookie e causare errori. Quindi, il tuo browser ha una versione danneggiata della cache. Prova a cancellare i cookie e la cache del tuo sito web. Dopo aver svuotato la cache, le pagine potrebbero caricarsi un po’ più lentamente, perché il browser dovrà ricostruire la cache con i dati a cui si accede spesso. Ma questo potrebbe aiutare a risolvere il problema.

Ricorda, quando cancelli i cookie, potresti dover reinserire le informazioni di accesso per tutti i siti web. È necessaria una procedura diversa per cancellare la cache e i cookie per ciascun browser web. In genere, premendo "Comando + Maiusc + Canc" in Mac e "Ctrl + Maiusc + Canc" in Windows funzionerà sui browser Chrome e Firefox.

Ulteriori informazioni sulla cancellazione della cronologia di navigazione sui browser più diffusi.

4 Svuota DNS

Il tuo computer potrebbe avere record DNS obsoleti e questo potrebbe causare errori. Puoi svuotare il DNS e verificare se questo risolve il problema dell’errore 400 HTTP. È facile da fare e non causerà problemi indesiderati.

  • Assicurati di eseguire il computer come amministratore del computer
  • Digita CMD nella casella di ricerca di Windows e apri il prompt dei comandi.
  • Nell’interfaccia dei comandi, digita ipconfig /flushdns e premi Invio.

Scopri informazioni dettagliate su come eseguire il flush DNS in Windows e Mac.

5 Controlla la dimensione del file durante il caricamento

L’errore HTTP 400 Bad or Invalid Request potrebbe verificarsi quando si tenta di caricare un file di grandi dimensioni. Prima controlla la dimensione del file consentita per il caricamento. Se il tuo file è più grande, puoi dividerlo con l’utilità di divisione dei file e caricare le parti del file singolarmente.

6 Controlla altri siti web

Se continui a ricevere l’errore HTTP 400 Bad o Invalid Request quando provi ad aprire una pagina web, dovresti controllare se succede anche con altri siti web. Se l’errore si ripresenta, potrebbe esserci un problema con i dispositivi di rete sul computer. Sul computer Windows, eseguire l’utilità di diagnosi della rete per risolvere il problema di connessione. Su Mac, potrebbe essere necessario disconnettere e riconnettere il dispositivo.

Puoi anche contattare il provider di servizi Internet per sapere se è in grado di risolvere il problema.

7 Riavvia i tuoi dispositivi

Questo potrebbe essere un incostante. Tuttavia, riavviare le apparecchiature di rete e il computer potrebbe aiutarti a correggere l’ errore HTTP 400 Richiesta non valida o non valida .

B. Per gli sviluppatori

Se sei uno sviluppatore, potresti ricevere un errore HTTP 400 durante il test della tua applicazione. Segui le opzioni seguenti per correggere l’errore.

8 Correggi le intestazioni HTTP non valide

A volte l’ispezione dei dettagli dell’intestazione HTTP può fornire indizi sull’errore di connessione. Puoi visualizzare i dettagli dell’intestazione HTTP utilizzando uno degli strumenti gratuiti sul web. Sebbene questo sia facile da fare per gli sviluppatori, può essere piuttosto complicato per i non sviluppatori.

9 Controlla i registri del server

I server Web di solito conservano i registri lato server per ogni richiesta inviata da un client. Il registro può contenere informazioni come l’applicazione connessa, le pagine richieste, l’indirizzo IP e altre informazioni rilevanti delle richieste. I log del server spesso identificano il motivo dell’errore e indicano lo stato di elaborazione. Esaminando i log del server, sviluppatori e amministratori possono identificare facilmente la radice dei problemi HTTP.

Se non hai accesso ai file di registro del server, richiedi l’accesso al tuo provider di hosting.

10 script di debug o codice dell’applicazione

Se ricevi l’errore sulle applicazioni personalizzate, potrebbe essere dovuto al codice scritto male nell’applicazione. Gli sviluppatori devono eseguire il debug dell’applicazione manualmente e controllare i log del server per identificare potenziali problemi.

Avere un buon sistema di gestione degli errori può aiutare efficacemente a risolvere l’errore HTTP 400 Bad o Invalid Request per gli sviluppatori. Anche se si verificano errori, puoi rilevarli automaticamente. Ad esempio, Airbrake è un buon sistema di monitoraggio degli errori che offre aggiornamenti in tempo reale. Ha un’eccellente dashboard che offre aggiornamenti 24 ore su 24 sullo stato di salute della tua applicazione web. Con il filtro degli errori personalizzabile, puoi ricevere aggiornamenti sugli errori più importanti.

Avvolgendo

Come spiegato sopra, l’errore 400 si verifica a causa dell’invio di una richiesta non valida al server. Potrebbe essere dovuto al caricamento di file o ai cookie del browser danneggiati. Segui le soluzioni sopra elencate e speriamo che una di queste ti aiuti a risolvere il problema. Se il problema persiste, potrebbe anche essere dovuto a fattori aggiuntivi di terze parti tra il browser e il server. Attendi un po’ di tempo e riprova più tardi ad accedere alle pagine web.

Nelle applicazioni personalizzate, gli sviluppatori possono eseguire un processo di debug passo dopo passo per trovare il problema effettivo.

Fonte di registrazione: webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More