TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come scegliere i migliori plugin per il tuo sito WordPress?

3

Quando è stato scritto questo articolo, ci sono circa 45K plugin gratuiti disponibili nel repository di WordPress. Oltre a questi plug-in gratuiti, ci sono centinaia di migliaia di plug-in gratuiti e premium offerti tramite servizi di terze parti. Ad esempio, uno dei mercati più popolari: Codecanyon ha 4400 plugin per WordPress. Quando ci sono troppe scelte per ogni singola esigenza, è un compito arduo per i proprietari di siti cercare i buoni plugin. In questo articolo discuteremo dei punti importanti che dovresti considerare prima di installare e attivare i plugin sul tuo sito WordPress.



Perché hai bisogno di un plugin?

Se il tuo tema (personalizzato o gratuito) in quanto tale include esigenze specifiche come la condivisione sui social, non sarà necessario installare plug-in o almeno avrai bisogno di molto meno plug-in. Poiché WordPress condivide le funzioni tra lo sviluppo di temi e plug-in, porta gli sviluppatori a considerare determinate funzioni come plug-in e non come parte di un tema. Oltre a questo fattore, i temi sono costruiti per scopi generali mentre la maggior parte dei plugin sono sviluppati per esigenze specifiche. In poche parole, qualunque sia il tema costoso che acquisti, avrai bisogno di plugin per eseguire un sito WordPress con funzionalità complete come desideri.

Preparare l’elenco – Necessità generali vs necessità specifiche

Potresti aver bisogno di due tipi di plugin per supportare il tuo sito WordPress: generale e specifico. Potrebbe essere necessario un plug-in generico per una delle seguenti esigenze:

  • Ottimizzazione per i motori di ricerca, comprese le cose relative agli strumenti per i webmaster.
  • Icone di condivisione social e seguire i profili.
  • Plugin di sicurezza per bloccare accessi multipli, ban IP e protezione da attacchi di forza bruta.
  • Protezione dallo spam per i commenti e l’invio di moduli di contatto.
  • Plugin di backup per il backup o la clonazione del tuo sito.
  • Impostazione del reindirizzamento per i post modificati e per i post migrati con estensione diversa.

I plug-in per scopi specifici dipendono dalle esigenze specifiche del singolo proprietario del sito e alcuni degli esempi sono i seguenti:

  • Creazione di tipi di post personalizzati come glossario, eBook, offerte.
  • Aggiunta di tabelle personalizzate sul tuo sito.
  • Plugin necessari per visualizzare annunci pubblicitari e link di affiliazione.

È facile trovare plugin di qualità per tutti gli usi, mentre è davvero difficile trovare quello per le tue esigenze personalizzate. Quindi elenca tutti i requisiti del tuo plug-in e classificalo come generico o specifico insieme alle opzioni che preferisci.

Scopo Tipo Preferenza Dove prendere Prezzo
SEO Generale Yoast SEO, tutto in uno SEO Repository WordPress Gratuito
Condivisione sociale Generale Pulsanti di condivisione social facili Codecanyon $ 19
affiliato Specifica Affiliato WP, affiliato assetato Sito di terze parti $ 49

L’idea di preparare un elenco di questo tipo è: in caso di problema, conosci già l’alternativa, dove ottenerla e il budget.

Gratuito Vs Premium

Quasi tutti i plug-in gratuiti disponibili offrono funzioni limitate e richiedono l’aggiornamento alla versione premium. Sebbene la versione limitata possa essere sufficiente per le tue esigenze, generalmente le versioni gratuite sono in ritardo. In base alla nostra esperienza, è sempre meglio scegliere un plugin premium soprattutto per esigenze specifiche.


Articoli Correlati:

Fattori per la scelta del miglior plugin

Una volta che hai un elenco provvisorio di plug-in necessari per il tuo sito WordPress, esegui i seguenti controlli prima di installare definitivamente qualsiasi plug-in sul sito live.

Alla ricerca di un buon plugin

Quando sei all’interno della dashboard di amministrazione di WordPress, vai alla sezione "Aspetto> Plugin" o vai alla sezione dei plugin del sito WordPress.org. Puoi visualizzare la sezione "In primo piano", "Popolari" e "Preferiti" insieme a un’opzione per cercare una parola chiave. Non consigliamo di cercare qui perché i risultati non ti guideranno nella scelta del plugin migliore. Piuttosto puoi utilizzare la ricerca di Google o selezionare i plugin nelle sezioni preferite/popolari. Facciamo un esempio di creazione di una tabella in WordPress, la ricerca della parola chiave "Tabella" mostrerà i seguenti risultati sul sito WordPress.org:

Come scegliere i migliori plugin per il tuo sito WordPress?

Risultati della ricerca del plugin WordPress per tabelle

Otterrai i seguenti risultati quando effettui una ricerca in Google con "Plugin per tabelle WordPress".

Come scegliere i migliori plugin per il tuo sito WordPress?

Risultati della ricerca di Google per i plugin per tabelle WordPress

Innanzitutto, otterrai opzioni diverse dai plug-in gratuiti in Google, in secondo luogo ci sono siti che offrono il confronto dei migliori plug-in per la creazione di tabelle. Prendiamo i migliori risultati in Google – " TablePress " che è un plug-in gratuito e controlliamo la pagina del plug-in sul sito WordPress.org.

Controlla la revisione, l’ultimo aggiornamento e il supporto del forum

Ci sono molte informazioni utili sulla pagina del plugin che puoi controllare prima di sceglierlo. Leggi attentamente le funzionalità spiegate nella pagina e controlla la demo e i dettagli aggiuntivi sulla pagina del plug-in esterno, se fornita. La sezione "Statistiche" mostra lo stato di download giornaliero che è un’indicazione dell’utilizzo. Controlla le informazioni sulla barra laterale come spiegato di seguito:

  • Richiede e compatibile: controlla la versione di WordPress richiesta per l’utilizzo di questo plug-in e fino a quale versione il plug-in è compatibile. Come buona pratica, mantieni sempre l’ultima versione di WordPress e assicurati che il plugin sia compatibile fino all’ultima versione. Puoi anche visualizzare le informazioni sulla compatibilità elencate alla fine della barra laterale.
  • Ultimo aggiornamento: questa data dovrebbe essere in linea con l’ultima versione aggiornata di WordPress o con qualsiasi correzione specifica rilasciata per il plug-in. Assicurati che il plugin venga aggiornato regolarmente; inoltre puoi controllare il "Registro modifiche" per maggiori dettagli su ciascun aggiornamento.
  • Installazioni attive: il numero qui indica il numero di siti attualmente in esecuzione sul plug-in. Maggiore è il numero, minore è il problema che puoi aspettarti poiché potrebbe essere stato testato e lavorato su diversi tipi di temi.
  • Valutazioni: ci sono due cose da tenere d’occhio qui. Uno è il numero di 5 stelle e l’altro sono i problemi reali menzionati in altre valutazioni. Di seguito è riportato l’esempio di come l’autore di "TablePress" ha risposto a un utente valutato con una stella. Indica l’atteggiamento positivo dell’autore del plug-in nell’aiutare l’utente per un plug-in offerto gratuitamente.
  • Supporto: qui puoi visualizzare il numero di problemi segnalati e risolti negli ultimi due mesi. Anche in questo caso consigliamo di aprire il forum e leggere i problemi per garantire quali tipi di problemi vengono segnalati.
  • Traduzioni: se stai cercando plugin che supportino altre lingue (oltre all’inglese), questa sarà la sezione che devi cercare per quanto riguarda le lingue supportate dal plugin.

Come scegliere i migliori plugin per il tuo sito WordPress?

Controllo dei plugin premium

A differenza dei plugin gratuiti, ottenere tutti i dettagli relativi a un plugin sconosciuto è molto difficile. Consigliamo di acquistare plugin premium da terze parti solo se sono presenti nel sito WordPress.org. Anche mercati come Codecanyon aiutano a trovare un plug-in decente per esigenze specifiche. Sebbene i dettagli della recensione e delle valutazioni siano disponibili sulla home page del plug-in, è necessario prestare attenzione poiché le informazioni fornite potrebbero essere false.

Test e aggiornamento

Una volta installati i plugin richiesti, segui le rigide linee guida per non influenzare il sito live.

  • Aggiorna sempre i plug-in o prova nuovi plug-in su un localhost o un sito di staging. Non provare mai un aggiornamento o l’installazione di un nuovo plug-in su un sito live.
  • A meno che non ci sia un aggiornamento di sicurezza, segui il tuo ciclo per l’aggiornamento dei plug-in: potrebbe essere una volta al mese è una buona idea.
  • Conserva sempre il backup dell’intero sito (incluso il database) prima di aggiornare i principali plugin come WooCommerce.
  • Puoi sempre eseguire il downgrade del plug-in a una versione precedente se noti problemi di compatibilità con il tuo sito. Scopri di più su come ripristinare i plugin di WordPress alla versione precedente.
  • Evita di aggiornare i plugin istantaneamente; attendi sempre una settimana per vedere se vengono segnalati problemi relativi all’aggiornamento. Se non ci sono problemi, vai per l’aggiornamento secondo il tuo programma.

Conclusione

È necessario capire che un singolo plugin di poca importanza può rompere l’intero sito. Inoltre, è un compito difficile per i proprietari di singoli siti tenere traccia di tutti gli aggiornamenti relativi a WordPress, temi e tutti i plug-in del sito. Tenendo a mente i costi, la manutenzione e il tempo, si consiglia vivamente di mantenere le tue esigenze chiare e pronte con il tuo budget prima di cercare un plug-in. Sii anche aperto all’acquisto di plugin premium invece di cercare sempre cose gratuite. Scegliere con attenzione il plug-in e mantenere aggiornata la manutenzione dei plug-in garantirà che il tuo sito sia sicuro e si carichi più velocemente.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More