TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Come utilizzare l’ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

46

Google Search Console è un modo meraviglioso per comprendere i problemi dei motori di ricerca e ottimizzare il tuo sito per Google. "Visualizza come Google" è un’opzione disponibile per i webmaster per verificare come apparirà una pagina web quando Googlebot esegue la scansione di quella pagina. Google ha rinominato lo strumento nella nuova interfaccia di Search Console come "Controllo URL" con funzioni simili. In questo articolo esploriamo di più su cosa viene visualizzato come Google e come utilizzare lo strumento di ispezione degli URL.

Correlati: guida completa a Google Search Console.

Quando utilizzare lo strumento di ispezione degli URL?

È possibile utilizzare questo strumento per i seguenti scopi:

  • Trova lo stato dell’indice di qualsiasi pagina web sui tuoi domini verificati.
  • Invio di pagine per la scansione e l’indicizzazione ogni volta che hai modificato il contenuto.
  • Risoluzione dei problemi delle pagine web per migliorare le prestazioni nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.
  • Scoprire le pagine che causano problemi quando un sito viene violato da malware.
  • Visualizza la versione live e la pagina sottoposta a scansione per trovare eventuali differenze.

Per utilizzare lo strumento, devi disporre di un account Google Search Console e aver aggiunto il tuo sito e verificato correttamente.

Come utilizzare l’ispezione URL in Google Search Console?

  • Accedi al tuo account Search Console e vai all’opzione "Controllo URL" dalla barra laterale.
  • Inserisci l’URL della tua pagina web che desideri richiedere per la scansione nella casella di ricerca e premi il tasto Invio.
  • Google impiegherà alcuni secondi per recuperare il contenuto della pagina dall’indice.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Recupera i dati dall’indice di Google

  • Vedrai lo stato dell’URL inviato nell’indice di Google. Ricorda, questo è lo stato di recupero di Googlebot Smartphone dall’indice di Google e la tua pagina live potrebbe essere diversa da questo stato.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Errori di indicizzazione

  • Se hai modificato il contenuto della pagina o ritieni che lo stato dell’indicizzazione corrente non sia corretto, fai clic sul pulsante "Test Live URL".

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Prova l’URL in tempo reale

  • Ora, Google proverà a recuperare i contenuti direttamente dalla pagina live e ti mostrerà lo stato.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Stato URL in tempo reale

  • Se trovi che lo stato attuale è in verde, fai clic sul link "Richiedi indicizzazione". Vedrai un pop-up come di seguito che mostra che è richiesta l’indicizzazione dell’URL e la pagina viene aggiunta a una coda di priorità.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Indicizzazione richiesta

  • Vedrai lo stato cambiato in "L’URL è disponibile per Google" mostrando lo stato come "Indicizzazione richiesta". Se necessario, puoi richiedere nuovamente l’indicizzazione. Tuttavia, l’invio di più richieste non cambierà la priorità della coda in Google.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

L’URL è disponibile per Google

L’opzione di invio all’indice aiuta i webmaster a non aspettare che Googlebot esegua la scansione della tua pagina la prossima volta e a richiedere a Googlebot di eseguirne immediatamente la scansione. Sebbene la scansione avvenga entro pochi minuti dall’invio, l’indicizzazione della pagina dipende dalle linee guida generali dei webmaster e dalle direttive dei robot. Generalmente, dopo pochi giorni puoi trovare il contenuto aggiornato disponibile nei risultati di ricerca di Google.

Correzione degli errori prima della richiesta di indicizzazione

Potresti trovare diversi tipi di errori nella pagina inviata quando utilizzi lo strumento di ispezione degli URL. La sezione "Miglioramenti" ti mostrerà problemi relativi a dispositivi mobili, breadcrumb, sitelink, rich snippet e così via. Ad esempio, potresti trovare gli snippet delle recensioni con avvisi a causa di campi mancanti nello schema. Tuttavia, puoi comunque richiedere l’indicizzazione dell’URL che contiene avvisi.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Articolo valido con avviso

Quando l’URL inviato non è valido con errori, devi prima correggere l’errore prima di richiedere l’indicizzazione.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Articolo non valido

Analogamente agli errori di miglioramento, potrebbero esserci anche errori nella copertura come l’ errore 403 HTTP. Devi correggere questi errori di copertura prima di inviare la pagina per la reindicizzazione nei risultati di ricerca di Google.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

L’URL è bloccato

In sintesi, correggere tutti gli errori di copertura e miglioramento prima di fare clic sul collegamento di indicizzazione della richiesta.

Risoluzione dei problemi di scansione

Molti di noi utilizzano lo strumento di ispezione degli URL per inviare le pagine nuove e modificate a Google. Tuttavia, puoi anche utilizzare questo strumento per visualizzare i contenuti scansionati dall’indice di Google e dalla pagina live. Puoi utilizzare queste informazioni per la risoluzione dei problemi e per individuare eventuali problemi di rendering con Googlebot. Dopo aver recuperato l’URL indicizzato di Google, fai clic sul link "Visualizza pagina scansionata". Allo stesso modo, devi fare clic sul collegamento "Visualizza pagina testata" dopo aver recuperato il contenuto della pagina live.

  • HTML – puoi trovare il codice sorgente della pagina in questa sezione.
  • Screenshot – cattura dello schermo della tua pagina web renderizzata con lo smartphone Googlebot.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Visualizza pagina testata

  • Ulteriori informazioni: controlla il codice di risposta HTTP, le risorse di blocco del rendering e i messaggi della console JavaScript. Googlebot non solo recupera l’URL fornito e accede anche a tutte le risorse collegate su quella pagina. Se ci sono risorse bloccate a cui Googlebot non può accedere, tutti questi link verranno elencati nella sezione "Risorse della pagina".

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Controlla più informazioni

Ogni volta che vedi errori di scansione nel tuo account Search Console, facendo clic sul link dell’errore verrai indirizzato alla schermata degli ulteriori dettagli sull’errore. Anche qui hai la possibilità di utilizzare "Controllo URL" per vedere come Googlebot esegue la scansione della tua pagina e risolve i problemi di conseguenza.

Rileva pagine interessate da malware

Ogni volta che un sito è affetto da malware, il codice sorgente visualizzato nel browser Web e scansionato da Googlebot potrebbe essere diverso. Ciò significa che il tuo sito potrebbe apparire nei risultati di ricerca irrilevanti per le parole chiave dei tuoi contenuti. In questo caso puoi utilizzare l’opzione "Controllo URL" per scoprire cosa vede esattamente Googlebot durante la scansione della tua pagina e intraprendere azioni correttive.

Google Search Console offre anche uno strumento di rilevamento dei problemi di sicurezza che aiuta a identificare se il tuo sito è infetto o meno.

Limiti dello strumento di ispezione degli URL

  • Google per impostazione predefinita utilizza lo smartphone Googlebot come agente utente per eseguire la scansione e il rendering della pagina. Non è possibile modificare manualmente il crawler per eseguire il test per desktop o altri dispositivi.
  • Durante "Controllo URL" Googlebot non segue i reindirizzamenti, quindi è necessario inserire l’URL finale che il visitatore vedrà nella barra degli indirizzi del browser. Vedrai lo stato come "Reindirizzato" quando tenti di recuperare un URL reindirizzato.
  • In precedenza, esisteva un limite esplicito per l’utilizzo dell’opzione "Visualizza come Google" e per l’invio degli URL nell’opzione "Visualizza come Google". Il limite era applicabile a livello di account e non a livello di sito, il che significa che il recupero di qualsiasi sito aggiunto nel tuo account degli strumenti per i webmaster ridurrà il limite. I limiti erano validi anche per un mese/settimana; se il tuo primo URL viene recuperato oggi, il contatore verrà azzerato dopo un mese/settimana da oggi.
Attività Conteggio massimo Durata Applicabilità
Numero di recuperi 500 Per Week Per conto
Numero di URL inviati (scansiona solo questo URL) 500 Al mese Per conto
Numero di URL e invio di tutte le pagine collegate (Scansiona questo URL e i suoi collegamenti diretti) dieci Al mese Per conto

L’attuale strumento di ispezione degli URL non mostra alcuna limitazione durante l’invio della pagina. Tuttavia, vediamo che il limite attuale è fissato a 10 invii al giorno. Vedrai un messaggio come di seguito quando superi la quota per il giorno.

Come utilizzare l'ispezione URL o Visualizza come Google in Search Console?

Quota superata

Tieni presente che Bing offre 10K come limite per un singolo giorno per lo strumento di invio URL. Il limite di Google di 10 (o anche 100 se è per questo) non è affatto vicino al limite di Bing.

L’opzione Visualizza come Google nel vecchio account di Search Console era esaustiva e offriva dettagli chiari sulla possibilità e sui limiti. Tuttavia, nella nuova interfaccia, lo strumento Controllo URL è stato semplificato e aggiunto con opzioni aggiuntive per mostrare i problemi di copertura e usabilità mobile. Puoi utilizzare questo strumento per inviare contenuti nuovi e modificati, nonché per risolvere i problemi delle tue pagine per trovare problemi nei risultati della Ricerca Google.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More