TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

Elenco di controllo per la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO

2

I motori di ricerca sono la fonte primaria per molti blogger di ottenere traffico. Tuttavia, questo non è un compito facile per indirizzare il traffico organico da Google e da altri motori di ricerca. Con gli algoritmi che cambiano ogni giorno, devi pubblicare contenuti solidi per distinguerti dalla massa. Se stai lottando per scrivere un contenuto ottimizzato per la SEO, ecco una lista di controllo per scrivere contenuti ottimizzati per la SEO che si posizionano al primo posto in Google.

Elenco di controllo per la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO

  1. Definisci lo scopo del tuo articolo
  2. Usa la parola chiave target o focus
  3. Usa contenuti strutturati
  4. Inserisci la parola chiave correttamente
  5. Controlla la leggibilità
  6. Mantieni la lunghezza per necessità
  7. Nessuna riscrittura o copiatura
  8. Usa i media quando richiesto
  9. Aggiungi link interni ed esterni
  10. Usa la call to action
  11. Correggi prima di pubblicare
  12. Usa lo schema nell’articolo
  13. Promuovi e rivedi con gli strumenti

Cerchiamo di discutere ogni punto in dettaglio.

1 Scopo di un articolo

Prima di iniziare a scrivere, assicurati di avere uno scopo per scrivere e pubblicare un articolo online. Lo scopo dovrebbe includere il tipo di contenuto e il pubblico di destinazione. Ad esempio, abbiamo scritto questo articolo per spiegare l’elenco di controllo della scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO destinati a blogger di livello principiante. Avere uno scopo chiaro ti aiuterà a strutturare meglio l’articolo e ad articolare le tue opinioni.

2 Trova la parola chiave principale

Una volta che hai uno scopo, decidi la parola chiave ottimizzata per il tuo articolo. Il modo più semplice per trovare una parola chiave è pensare a come cercherai in Google per trovare l’argomento che stai scrivendo. Ricorda, ci sono miliardi di blog là fuori e ogni combinazione di parole chiave può portare a risultati diversi. Devi usare la parola chiave più facile che le persone cercano per trovare il tuo articolo. Sono disponibili online strumenti gratuiti e premium per il suggerimento delle parole chiave. Tuttavia, ti consigliamo di decidere tu stesso la parola chiave e una parola chiave o una frase per scrivere l’articolo che lo circonda. Ad esempio, in questo articolo utilizziamo la frase chiave "Contenuto ottimizzato SEO".

L’altro aspetto è trovare una parola chiave che genererà più entrate per te. In questo modo, puoi sfruttare il costo sostenuto con le entrate generate dall’articolo. Sebbene sia possibile utilizzare più parole chiave con focus, si consiglia di utilizzare una singola frase in modo da poterla utilizzare con la densità corretta.

3 Usa contenuto strutturato

A volte assumiamo freelance per scrivere contenuti per noi. Il problema più grande con molti di loro è usare un modo di scrivere strutturato.

  • Usare il grassetto o il corsivo non è il modo per evidenziare l’importanza. Devi inserire diversi livelli di intestazione da H1 a H6 per strutturare e dare priorità all’articolo.
  • Aggiungi introduzione e conclusione al tuo articolo.
  • Inserisci un’immagine o un video nei punti appropriati.
  • I sistemi di gestione dei contenuti come WordPress ti mostreranno l’uso inappropriato dell’intestazione in modo che tu possa correggerli facilmente. I titoli non solo aiutano gli utenti, ma aiutano anche i motori di ricerca a comprendere la parte importante dei tuoi contenuti.

Elenco di controllo per la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO

Statistiche sui contenuti strutturati in WordPress

4 Usa correttamente la parola chiave di messa a fuoco

Molti blogger trovano parole chiave ottimizzate per il SEO, in quanto dovrebbero allinearsi allo scopo dell’articolo. Tuttavia, mancano di usarlo in modo appropriato in tutto l’articolo.

  • Assicurati che il titolo dell’articolo contenga la parola chiave focus.
  • Il primo paragrafo ha la parola chiave in modo che i lettori possano capire a cosa ti stai rivolgendo per spiegare nell’articolo.
  • Se possibile, usa le parole chiave nei titoli per evidenziare.
  • Usa la parola chiave focus nella parte conclusiva per ricordare ai tuoi lettori l’argomento.
  • Aggiungi la parola chiave focus nella meta descrizione che verrà mostrata nei risultati di ricerca.

5 Verifica leggibilità

Se ti rivolgi a un pubblico globale, è necessario scrivere articoli con un inglese semplice e di facile lettura. Di seguito sono riportati i punti per assicurarti di avere un contenuto ottimizzato SEO con una migliore leggibilità :

  • Usa frasi più piccole e limita il numero di frasi per paragrafo. Non c’è un limite rigido; dipende dal layout del tuo sito e dall’argomento che scegli di scrivere.
  • Controlla l’ortografia e la grammatica prima di pubblicare.
  • Usa frasi dirette ed evita la voce passiva.
  • Usa parole di collegamento (chiamate parole di transizione) per avere una connessione continua in tutto il tuo articolo.

Puoi utilizzare Microsoft Word per verificare la leggibilità o utilizzare strumenti online di terze parti come Grammarly.

Elenco di controllo per la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO

Statistiche di leggibilità in Word

La tabella sottostante mostra i dettagli del punteggio di facilità di lettura di Flesch secondo Wikipedia che puoi vedere in Word e altri strumenti di leggibilità. Assicurati di avere un punteggio superiore a 70 ed evita di averne meno di 50.

Punto Livello scolastico Appunti
da 90 a 100 Grado 5 o basso Molto facile da leggere.
da 80 a 90 Grado 6 Facile da leggere.
da 70 a 80 Grado 7 Abbastanza facile da leggere.
da 60 a 70 Gradi 8 e 9 Facile da capire.
da 50 a 60 Grado da 10 a 12 Abbastanza difficile da leggere.
da 30 a 50 Studente universitario Difficile da leggere.
da 0 a 30 Laureati Molto difficile da leggere.

6 Conservare la lunghezza dell’articolo

Riceverai molti consigli di esperti per scrivere 300, 600 o lunghi articoli per classificarti al primo posto in Google. Sfortunatamente, nessuno di questi consigli funzionerà in quanto dipende molto dall’argomento. È spesso possibile trovare articoli lunghi di sole 200 parole nelle prime tre posizioni della ricerca di Google mentre gli articoli di 2000 parole sono fuori dalla prima pagina. Ci sono diverse ragioni per questo, come la ponderazione del dominio e l’interazione dell’utente. Ad esempio, se stai scrivendo un termine del glossario, possono essere semplicemente 200 parole e non hai bisogno di 1000 parole per spiegare un termine del glossario.

In generale, gli articoli lunghi attireranno più traffico poiché ci sono molte possibilità di posizionarsi per diverse combinazioni di parole chiave. A nostro avviso, non mantenere alcuna restrizione per la lunghezza e prova a scrivere in un flusso libero per completare l’articolo utilizzando parole chiave mirate.

7 Nessuna riscrittura o copiatura

Il furto digitale non è più diverso dal rubare beni fisici ad altri. A nessuno piacciono i ladri e quindi i tuoi contenuti rubati. Inizialmente potresti essere felice che Google non stia penalizzando il tuo sito web e inizi a guadagnare denaro rubando contenuti ad altri. Tuttavia, ciò non funziona a lungo termine. Assicurati di scrivere il contenuto da solo senza riscrivere o copiare.

Ricorda, è difficile scrivere tutto da solo quando il tuo blog cresce. Puoi assumere freelance affidabili per scrivere per te in una situazione del genere.

8 Usa i media quando necessario

Potresti essere bravo in inglese; tuttavia, scrivere un articolo lungo senza alcuna immagine o video farà annoiare rapidamente il tuo lettore. D’altra parte, l’uso di troppe immagini non rallenterà il tuo sito ma distrarrà anche i lettori. Assicurati di utilizzare immagini appropriate laddove richiesto per mantenere i lettori sulla pagina.

L’altro aspetto è usare la tua parola chiave nel testo alternativo e nella didascalia delle immagini.

9 Aggiungi collegamenti interni ed esterni

Assicurati che il tuo articolo abbia collegamenti ipertestuali per collegare i tuoi articoli e quelli di altri autori. Il contenuto senza collegamenti interni porterà a una situazione di vicolo cieco per gli utenti con conseguente frequenza di rimbalzo del 100%. Ciò significa che un utente che atterra su una pagina uscirà dalla stessa pagina senza visitare altre pagine del tuo sito. Puoi ridurre la frequenza di rimbalzo e trattenere gli utenti per più tempo sul tuo sito collegando i contenuti correlati al tuo articolo.

Ricorda che il collegamento ipertestuale è il cuore di Internet e consente alle persone di ottenere le informazioni necessarie. Sebbene tu possa scegliere la parola chiave focus, è improbabile che tu possa diventare un esperto di quella parola chiave. L’idea decente è quella di esprimere i tuoi contenuti e collegarli a siti di esperti per ulteriori riferimenti. Ad esempio, abbiamo collegato Grammarly in questo articolo come collegamento esterno.

10 Usa Call to Action

Come accennato in precedenza, a volte rimarrai sorpreso nel vedere articoli molto brevi visualizzati in alto nella pagina dei risultati di ricerca di Google. Nella maggior parte dei casi, quelle pagine otterranno una buona interazione con l’utente. Ad esempio, potrebbe esserci una recensione dell’utente o un commento interattivo che indica a Google che la pagina è molto attiva.

Pertanto, prova a utilizzare gli inviti all’azione come aggiungere una recensione o chiedere agli utenti di lasciare commenti.

11 Rileggere prima della pubblicazione

Non importa se scrivi contenuti da solo o ricevi da freelance, assicurati di rivederli prima di pubblicarli.

  • Rimuovi le voci passive, le frasi in grassetto e usa invece i titoli.
  • Controlla la leggibilità e rimuovi gli errori di ortografia/grammatica.
  • Regola la lunghezza del contenuto e la lunghezza di ogni paragrafo per adattarla al layout del tuo sito.

Elenco di controllo per la scrittura di contenuti ottimizzati per la SEO

Errore di voce passiva in Word

12 Utilizzare lo schema corretto

Inizialmente, questo punto non è incluso nella nostra lista di controllo. Tuttavia, al giorno d’oggi le cose sono diverse quando si parla di SEO e dobbiamo includere questo punto. Google mostra snippet in primo piano, carosello, domande e risposte, valutazione e molti altri tipi di contenuto nei risultati di ricerca. Questi sono chiamati rich snippet aggiunti al contenuto utilizzando lo schema appropriato. Insieme agli annunci, queste pagine dei risultati occupano quasi tutte le posizioni top tem nella prima pagina. Pertanto, è come una situazione di successo per i blogger utilizzare questa formattazione nel loro articolo.

Ricorda, oltre alle recensioni puoi anche utilizzare lo schema per le FAQ e gli articoli How-to. Questo schema aiuterà Google a comprendere la struttura dei tuoi contenuti e a mostrarli come rich snippet nelle pagine dei risultati.

13 Utilizzare strumenti di promozione e SEO

Infine, dopo aver pubblicato il tuo articolo, assicurati di testarlo per le opportunità di ottimizzazione on-page. Puoi utilizzare strumenti come SEMrush per trovare i suggerimenti per migliorare i tuoi contenuti. Inoltre, promuovi il tuo articolo nei social media per ottenere una portata iniziale che il tuo articolo merita.

Conclusione

Ora che sai quanta fatica hai bisogno per pubblicare un solo articolo. Questa è la realtà e anche con tutti questi sforzi potresti non riuscire a raggiungere la prima posizione in Google. Anche se fallirai poche volte, nel complesso otterrai un blog di successo in termini di traffico e entrate. Siamo in questo mondo di blog da un decennio e garantiamo di dirti che pianificare e produrre correttamente contenuti ottimizzati per la SEO significa gestire un blog.

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More