TechBlogSD - Tutto per WordPress e sviluppo WEB
Istruzioni WEB e WordPress, notizie, recensioni di temi e plugin

I 10 principali errori da evitare per principianti di WordPress

12

WordPress con le sue capacità illimitate, invoglia qualsiasi utente principiante a giocare. Si consiglia inoltre vivamente di giocare con temi, plugin e altre funzionalità di WordPress prima di decidere di creare un sito solido. Ma il problema è che la maggior parte degli utenti principianti giocherà direttamente con i propri siti live invece di esercitarsi su siti fittizi sandbox e finirà per rinunciare al sito completo o perdere il traffico esistente.

Ecco i primi 10 errori per principianti di WordPress generalmente commessi con il sito live a causa della mancanza di comprensione.

  1. Non leggo la documentazione di WordPress
  2. Installazione di WordPress in una directory denominata "WordPress"
  3. Pubblicazione nelle pagine di manutenzione
  4. Scelta del tema WordPress predefinito
  5. Utilizzo di molti plugin e temi
  6. Impostazioni permalink mancanti
  7. Non scegliere il sistema di commento corretto
  8. Non installo gli aggiornamenti
  9. Non seguire semplici linee guida di sicurezza
  10. Non prendere il backup

Puoi fare riferimento a questi errori e cercare di evitare che accada lo stesso al tuo sito.

1 Non leggere la documentazione di WordPress

Non leggere la documentazione del codex di WordPress è l’errore più grave che fa un principiante. La maggior parte dei problemi non sorgerà mai se annoti le attività e leggi i documenti prima di farlo. Il vero vantaggio di WordPress è la base della community che ha che si riflette sotto forma di tutorial sul codice e risposte del forum. Quanto ne fai uso deciderà il fattore di successo dietro il tuo sito WordPress.

2 Installazione di WordPress in una directory denominata "WordPress"

Quando scarichi il file ZIP di installazione di WordPress, verrà estratto in una cartella denominata "WordPress". La maggior parte dei principianti caricherà questa cartella "WordPress" sul server invece di caricare il contenuto all’interno della cartella. Ciò comporterà la creazione della tua installazione di WordPress in una sottocartella come www/yoursitename.com/wordpress invece di www.yoursitename.com/.

Sebbene WordPress possa essere installato in un sottodominio o in una sottodirectory, prima di caricare i file sul server devi capire esattamente dove vuoi installare e qual è esattamente l’URL che desideri per il tuo sito. Generalmente tutti i file estratti devono essere caricati nella cartella "/public_html" che è una radice del tuo sito.

3 Pubblicazione nelle pagine di manutenzione

La pubblicazione di pagine o post incompleti non fa differenza rispetto all’eliminazione del proprio sito. Come ti sentirai quando clicchi su un collegamento e ti ritrovi con una pagina "In manutenzione" o "Prossimamente"? Questa è una chiara indicazione per i visitatori che non sei serio riguardo al tuo sito. Evita quanto segue in generale:

  • Non collegare pagine incomplete o postare a nessuno dei tuoi contenuti esistenti.
  • Se stai lanciando un nuovo sito o una nuova sezione nel tuo sito, mostra i dettagli completi come quando verrà lanciato e cosa si aspetta dai visitatori.
  • Visualizza il messaggio "Modalità di manutenzione" se hai rimosso il tuo sito per la revisione. Rimuovi subito il messaggio quando il tuo sito è attivo e attivo.

Assicurati di ripulire tutto il contenuto fittizio come pagina di esempio, commento, ecc. Creato durante l’installazione di WordPress. Ecco una lista di controllo per il lancio di un nuovo sito WordPress come riferimento.

4 Scelta del tema WordPress predefinito

Mai andare per temi gratuiti incluso il tema predefinito venti diciassette da wordpress.org. Installare un tema gratuito e aggiungere centinaia di plugin è uno dei peggiori errori che faranno i principianti. Alla fine trascorrerai molto tempo a regolare i plugin per adattarli al tuo tema invece di creare contenuti per il tuo pubblico. Scegli un tema con funzionalità predefinite come shortcode, modulo di accesso, carrello della spesa integrato, ecc. di un’azienda rinomata e controlla sempre la demo prima di acquistarla.

Il pacchetto di installazione di WordPress viene fornito con un tema gratuito predefinito: in questo momento è un tema diciassettesimo. Questa è una sorta di tema sandbox per gli sviluppatori per esercitarsi e creare funzioni che funzionano. Molti utenti principianti tendono a utilizzare il tema gratuito predefinito che fa sembrare il tuo sito simile a milioni di altri. Anche il primo impatto di qualsiasi violazione della sicurezza sarà sul tema predefinito, quindi evita di utilizzare il tema predefinito per creare il tuo sito.

5 Installazione di molti plugin e temi

Prova plugin e temi con il tuo sito di sviluppo. L’installazione di plugin e temi non necessari in molti numeri sul sito live rallenterà la velocità di caricamento.

I 10 principali errori da evitare per principianti di WordPress

Ecco alcune linee guida generali per l’installazione di plugin e temi:

  • Assicurati che solo i plug-in necessari siano attivi e disponibili nel tuo sito live.
  • Elimina tutti i plugin e i temi non necessari che hai installato a scopo di verifica.
  • Anche i plugin ei temi disattivati ​​occuperanno spazio sul server e aumenteranno il numero di file del tuo account di hosting.
  • I plugin non utilizzati ma ancora attivi sulla tua installazione possono causare conflitti con le funzionalità del tuo tema o di un altro plugin, di cui hai veramente bisogno per il successo del tuo sito.

6 Impostazioni permalink mancanti

WordPress per impostazione predefinita genera l’URL di una pagina o di un post come http://www.yoursitename.com/?p =. Questo è l’URL permanente per accedere al post specifico, ma può essere mascherato con l’URL intuitivo con contenuto descrittivo come http://www.yoursitename.com/contact-us/.

I principianti dimenticano di modificare questa impostazione nella struttura richiesta e rendono gli URL più difficili da ricordare per gli utenti. L’opzione per impostare la struttura di collegamento permanente per il tuo sito è disponibile in "Impostazioni > Permalink". Ulteriori informazioni sull’impostazione del permalink sul sito WordPress.

I 10 principali errori da evitare per principianti di WordPress

Impostazioni della struttura dei collegamenti permanenti in WordPress

7 Non scegliere il sistema di commento corretto

Come il tema, la mancata scelta del sistema di commento corretto per il tuo sito ti farà trascorrere molto tempo con moderazione. Sebbene dipenda davvero dalla tua necessità di scegliere i commenti WordPress predefiniti o eventuali plug-in specifici, assicurati di installare e attivare la protezione antispam di Akismet. Disabilita anche i commenti per pagine come contattaci, pagina di ringraziamento, pagina newsletter, ecc.

8 Non installare gli aggiornamenti

I principianti generalmente non comprendono l’importanza di mantenere aggiornati plugin, temi e installazione di WordPress. Assicurati di installare i plugin, i temi e l’installazione di WordPress più recenti, mantenere aggiornate le risorse del tuo sito è importante quanto costruire il tuo sito. Questo non è solo necessario per il corretto funzionamento del tuo sito, ma anche per evitare che qualcuno attacchi il tuo sito. La versione obsoleta di WordPress è più soggetta agli attacchi degli hacker, rovinando così tutto il duro lavoro che hai investito sul tuo sito.

I 10 principali errori da evitare per principianti di WordPress

9 Non seguire semplici regole di sicurezza

Gli hacker tentano principalmente di accedere al tuo sito indovinando la password. I principianti generalmente mantengono la stessa password del nome del sito e facilitano il lavoro degli hacker. Assicurati di avere password complesse per il tuo database, account FTP e accesso al sito. In ogni caso non utilizzare “admin" come username per accedere al pannello di amministrazione.

Rimuovi facilmente il pulsante di registrazione del nuovo utente dalla schermata di accesso disabilitando l’opzione "Chiunque può registrarsi" in "Impostazioni > Generale". Ciò eviterà che utenti anonimi registrino il tuo sito senza la tua approvazione. Puoi anche utilizzare i plug-in per disabilitare l’accesso da un IP quando più tentativi di accesso non sono riusciti.

I 10 principali errori da evitare per principianti di WordPress

Disabilitare la registrazione di nuovi utenti in WordPress

Garantire inoltre un’assegnazione di ruolo appropriata per i nuovi utenti per evitare che qualcuno con accesso come amministratore elimini o modifichi il contenuto.

Scarica gratuitamente la guida alla sicurezza di WordPress

10 Non eseguire il backup del sito

Come la sicurezza del tuo sito, il backup regolare ti aiuterà davvero a evitare la perdita di dati in caso di situazione di emergenza. I principianti non lo capiscono fino a quando il sito non viene violato o il database non viene completamente eliminato o danneggiato con le proprie azioni per errore.

Assicurati di eseguire regolarmente il backup del tuo sito manualmente o utilizzando i plug-in. Salva tutti i file di installazione di WordPress e il database SQL nel tuo PC o Mac locale, che possono essere ripristinati in caso di perdita di dati. La maggior parte dei fornitori di servizi di hosting offre l’opzione di backup del sito gratuitamente o a un costo nominale, ma il problema è che memorizzano il tuo sito live e ne fanno il backup nello stesso server. Quando il server non è accessibile per qualsiasi motivo, anche il backup verrà eliminato insieme al tuo sito live. Pertanto, si consiglia di archiviare regolarmente i backup in più luoghi in cui è possibile accedervi facilmente.

[easy-tweet tweet="I 10 migliori errori per principianti di WordPress per evitare e proteggere il tuo sito." utente="@webnots"]

Fonte di registrazione: www.webnots.com
Lascia una risposta

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More